04 ottobre 2017

Roger Waters aggiunge una data italiana al tour: 3 giorni a Bologna

print-icon
Roger Waters

Una bella notizia per coloro che non sono riusciti a prendere i biglietti per una delle quattro date italiane del tour di Roger Waters: le date di Bologna diventano 3. L’ex Pink Floyd sarà il 17 e 18 aprile a Milano e il 21, 22 e 24 aprile a Bologna.

Roger Waters ha deciso di accontentare i numerosi fan italiani che non sono riusciti a trovare i biglietti per assistere al suo show, aggiungendo una data ai quattro concerti già stabiliti per la primavera del 2018, in occasione dell’Us+Them Tour, l’ex Pink Floyd suonerà un giorno in più a Bologna.

Parterre in piedi per la nuova data bolognese

La data del 22 aprile 2018 si aggiunge a quelle del 17 e 18 al Mediolanum Forum di Assago e a quelle del 21 e 24 all’Unipol Arena di Casalecchio (BO), già sold out nel giro di un’ora. Mentre per le date milanesi i prezzi variano da un minimo di 60 euro (più diritti di prevendita ed eventuali commissioni) a un massimo di 130 euro, per gli spettacoli bolognesi, l’Arena verrà allestita in due maniere differenti, con differenze anche nei prezzi. Il 21 aprile si potrà stare in piedi nel parterre, con prezzi a partire da 60 euro (più diritti di prevendita ed eventuali commissioni) a 90 euro (sempre con diritti di prevendita e commissioni). Il 24 aprile, invece, il parterre sarà costituito da posti a sedere numerati, con un prezzo dei biglietti che va dai 69 euro delle tribune ai 130 euro della Platea gold, con l’aggiunta dei diritti di prevendita ed eventuali commissioni. Per la serata “aggiunta”, quella del 22 aprile, il parterre sarà in piedi, con i seguenti prezzi per i biglietti: Pit area in piedi 75 euro; Parterre in piedi 60 euro; Tribuna numerata 1° settore 90 euro; Tribuna numerata 2° settore 78 euro; Tribuna numerata 3° settore 69 euro. Ai prezzi, bisogna sempre aggiungere i diritti di prevendita ed eventuali commissioni addizionali.

Il tour 2018 di Waters proseguirà per tutta l’Europa

Roger Waters suonerà poi in altre città europee con l’Us + Them tour, toccando Austria, Belgio, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Finlandia, Irlanda, Ungheria, Lituania, Polonia, Portogallo, Bulgaria, Francia, Olanda, Lettonia, Lituania, Spagna, Russia, Svezia, Svizzera, Norvegia e Regno Unito. Il titolo del tour si ispira al brano di Pink Floyd del 1973, “Us and Them”, contenuto nell’album “The dark side of the moon”. Roger Waters non tornava in Italia dai tempi di “The Wall live”, nel 2011, che fece 4 milioni di spettatori, decretandone il record come il tour di un artista solista che ha fatto il maggior incasso nella storia. Nei concerti, Waters suona alcuni dei più grandi successi dei Pink Floyd, tratti soprattutto dagli album storici “The Wall”, “The dark side of the moon” e “Wish you were here” ma anche pezzi del suo ultimo album “Is this the life we really want?”, uscito lo scorso 2 giugno. Sul palco con lui, ci saranno Dave Kilminster alla chitarra, basso e voce, Gus Seyffert alla chitarra, basso, tastiere e voci, Jonathan Wilson alle chitarre, tastiere e voci, Drew Erickson al piano e alle tastiere, Bo Koster al piano e alle tastiere, Jon Carin al piano, tastiere, programmazioni, lap steel, chitarra e voci, Ian Ritchie al sassofono, Joey Waronker alla batteria e Jess Wolfe e Holly Laessig a cori e percussioni.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky