05 ottobre 2017

Steven Tyler spiega perché ha annullato le date del tour

print-icon
Steven Tyler

Dopo la cancellazione di alcune date del tour degli Aerosmith, Steven Tyler spiega i motivi dello stop. In un comunicato, il cantante ha negato le voci su un presunto attacco cardiaco o di un ictus.

Saranno contenti i fan degli Aerosmith, preoccupati per la salute del leader Steven Tyler: il cantante non ha avuto un attacco di cuore né un ictus. I concerti della band erano stati annullati per un «inaspettato problema medico».

La cancellazione delle date sudamericane

Gli Aerosmith sono in giro con il loro “AeroVederci Tour” ma qualche giorno fa la band si è vista costretta a cancellare le date sudamericane della tournée, a causa di alcuni problemi di salute di Steven Tyler. In un comunicato diffuso dagli account social, Tyler ha detto di aver bisogno di curarsi e di non poter proseguire con i concerti: «Alle persone in Sud America – Brasile, Cile, Argentina e Messico – sono molto dispiaciuto e sento di avervi deluso», ha scritto Steven, scusandosi con i tanti fan che lo attendevano. «Sarò impossibilitato a continuare per gli ultimi quattro show di questo tour. Su ordine del medico, sono tornato negli Stati Uniti la scorsa notte dopo il concerto di San Paolo». Ma, per tranquillizzare tutti sulle sue condizioni di salute, ha aggiunto: «Non vi preoccupate, non sono in pericolo di vita ma ho bisogno di riposo e cure immediate in modo da riuscire a suonare in futuro. Prometto di tornare. Sfortunatamente, la salute non aspetta ed è qualcosa che non si può programmare a seconda degli show. Come si dice “Noi umani facciamo dei piani, e Dio se la ride. Vi amo e tornerò presto da voi».

I chiarimenti di Steven Tyler

Dopo questi messaggi, si è dato spazio alle ipotesi più disparate, tra chi diceva che il cantante degli Aerosmith aveva avuto un infarto a chi ha parlato di ictus o addirittura di crisi epilettiche. Allora Steven Tyler si è sentito in dovere di dire la sua, con un comunicato diffuso sul sito della band e sulle pagine social: «Meritate il massimo dei voti per la creatività, ma non ho avuto né un attacco di cuore né un ictus. Mi dispiace per la cancellazione delle date, ma dovevo operarmi e potevo farlo solo con il mio medico qui negli States. Quello che è successo mi spezza il cuore. La band non ha mai suonato così bene. Guardate i 100 mila di Rock in Rio. Siamo stati a Tel Aviv…in Russia, a quanto pare è vero quando dicono che i problemi arrivano sempre sul più bello». Poi il leader degli Aerosmith ha voluto rispondere anche ai tanti commenti dei fan preoccupati sull’esito dell’operazione: «La mia vita non è in pericolo, ma devo affrontare il problema subito proprio per potermi esibire più a lungo che posso…prometto che tornerò presto». L’AeroVederci Tour, chiamato così anche perché potrebbe essere l’ultimo della band statunitense, ha toccato anche l’Italia lo scorso 23 giugno. Gli Aerosmith hanno suonato nel corso del Firenze Rock Festival, per l’unica data italiana del loro tour. Sull’abbandono dalle scene c’è ancora un alone di mistero. La band è una delle più longeve della storia del rock e insieme ai Rolling Stones sono gli unici a suonare ancora con la stessa formazione di 47 anni fa. Intanto, speriamo che Steven Tyler si rimetta in sesto e ci regali la sua energia ancora per tanti live.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky