09 ottobre 2017

John Lennon avrebbe oggi 77 anni: la storia di un mito della musica

print-icon
John Lennon

Il 9 ottobre 1940 nasceva a Liverpool uno dei più grandi musicisti del nostro secolo: John Lennon. L’ex Beatles avrebbe compiuto oggi 77 anni. Nessuno come lui è rimasto vivo nel ricordo e nella storia della musica.

John Lennon avrebbe compiuto oggi 77 anni, se la mano assassina di uno squilibrato non avesse messo fine alla vita di uno dei più grandi musicisti del nostro tempo. L’ex Beatles fu ucciso da cinque spari ad opera di Mark Chapman l’8 dicembre del 1980, a soli quarant’anni.

L’adolescenza e l’incontro con i Beatles

Il piccolo John ebbe un’infanzia molto difficile, a causa della separazione dei genitori si ritrovò a vivere con una zia materna, che gli impartì un’educazione molto rigida. Di spirito ribelle, da ragazzo si appassionò subito all’arte e soprattutto alla musica. La zia Mimì lo scoraggiò nell’uso della chitarra, dicendogli la frase entrata poi nella storia: «Con quella non ti guadagnerai mai da vivere!». Nel 1957, John fondò la sua prima band, i Quarry Men, grazie ai quali conobbe un altro giovane e promettente chitarrista, Paul McCartney. I due cominciarono a suonare insieme e dopo qualche mese si unì anche George Harrison e il gruppo prese il nome di Beatles. Nel frattempo, John comincia a prendere pillole di anfetamina e a usare altri tipi di droghe. Questo però non impedisce al gruppo di avere un successo planetario: dai primi brani Please Please Me e She Loves You, in tutta l’Inghilterra e, successivamente, in tutto il mondo, scoppia la Beatlesmania. La capacità compositiva di John e Paul è inarrestabile e il gruppo consegna alla storia canzoni entrate nel mito: Lucy in The Sky With Diamonds (con i suoi chiari riferimenti all’uso di droghe), Yellow Submarine, Come Toghether, Yesterday e tante altre. John Lennon si sposa intanto con Cynthia Powell, che gli darà il figlio Julian. I due divorzieranno quando John comincerà la relazione con l’artista giappponese Yoko Ono, da cui ebbe il figlio Sean. Entrambi i figli hanno scelto di seguire le orme del padre nella musica.

La carriera da solista

Con l’avvento di Yoko Ono nella vita di Lennon, cominciarono i primi screzi con il gruppo e John intraprese la carriera da solista. I Beatles si sciolsero definitivamente nell’aprile del 1970, in occasione del suo primo disco da solista, “Plastic Ono Band”, Lennon disse: «Io non credo nei Beatles, io credo solo in me, in Yoko e in me». Ma è con “Imagine”, secondo album da solista, che contiene l’omonima canzone, che John Lennon torna a scalare le classifiche e a conquistare di nuovo un successo planetario. A “Imagine” seguì “Mind Games”, il suo primo album autoprodotto. Dopo una separazione di circa un anno e mezzo, John e Yoko si ritrovano e si trasferiscono a New York, di fronte a Central Park. E stava rientrando a casa, l’8 dicembre del 1980, quando viene raggiunto da cinque colpi di pistola sparati dal venticinquenne Mark Chapman, poi rivelatosi uno squilibrato. John Lennon morì durante il tragitto in ospedale, a soli 40 anni, lasciando il mondo orfano di uno dei compositori più straordinari e delicati della storia della musica. Sulla morte, il musicista aveva dichiarato: «Non ho paura di morire, sono preparato alla morte perché non ci credo. Penso che sia solo scendere da un'auto per salire su un'altra».

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky