18 ottobre 2017

Liam Gallagher: il vinile di "As you were" è il più venduto

print-icon
Liam Gallagher

Record assoluto per Liam Gallagher: il suo As you were è l’album in vinile venduto più velocemente in Gran Bretagna negli ultimi 20 anni. Il disco d’esordio dell’ex Oasis ha venduto finora 103.000 copie, di cui 16.000 in vinile.

As you were, il primo album da solista di Liam Gallagher, può essere considerato l’album dei record, a meno di due settimane dall’uscita. Dal 6 ottobre, data di pubblicazione, il disco ha venduto circa 103.000 copie, di cui 16.000 in vinile, diventando l’album in vinile venduto più velocemente in Gran Bretagna negli ultimi 20 anni.

Un record dietro l’altro per Liam

Non solo il disco dell’ex frontman degli Oasis è il vinile più venduto degli ultimi 20 anni, ma nella prima settimana di pubblicazione ha raggiunto subito la prima posizione in classifica. Inoltre, As you were è l’album di debutto più venduto dell’anno e il terzo più venduto in assoluto, dopo Divide di Ed Sheeran e Human di Rag N’Bone Man. Ultimo record dell’album è che è al nono posto tra i dischi di debutto più venduti dell’ultimo decennio. Naturalmente, Liam ci ha tenuto a informare i suoi fan dei risultati raggiunti, scrivendo un tweet autocelebrativo: «Adesso è ufficiale, il Rock n Roll è al primo posto. Congratulazioni a voi, a me e a tutti quelli che l’hanno reso possibile. As You Were LG», perfettamente in linea con la personalità dell’ex Oasis. Liam ha dimostrato che il talentuoso del gruppo non era solo Noel, con cui non ha ancora trovato un punto di accordo.

La tracklist

As you were è composto da 15 brani diversi tra loro, si va dalle ballad a pezzi più energici e rabbiosi, per un album di buon pop-rock britannico. Questa la tracklisti: 1. Wall of Glass, 2. Bold, 3. Greedy Soul, 4. Paper Crown, 5. For what it’s worth, 6. When I’m in need, 7. You better run, 8. I get by, 9. Chinatown, 10. Come back to me, 11. Universal gleam, 12. I’ve all I need, 13. Doesn’t have to be that way, 14. All my people/All mankind, 15. I never wanna be like you. Sul brano I’ve all I need, Liam ha dichiarato: «Ero a New York e ho ricevuto una telefonata: Yoko Ono voleva incontrarmi. Andiamo a casa sua ed eccoci nella cucina: ci ha preparato una tazza di the, nella sua cucina c’era una bandiera gigantesca. Le ho chiesto cosa rappresentasse e mi ha detto: “John mi ha chiesto la stessa cosa quando siamo andati in Giappone a conoscere i miei genitori”. La bandiera dice proprio la frase di cui ti parlavo prima. Ho cercato di metterla in un brano per anni, e sono felice che sia successo con questo».

Il tour in Italia a febbraio

Di poche ore fa anche la notizia che tutti aspettavamo: Liam Gallagher tornerà a suonare in Italia il prossimo anno. Dopo il concerto annullato per il cattivo tempo quest’estate all’Home Festival di Treviso, la delusione nei fan e nello stesso Liam era stata tanta. Non era servito recuperare in parte il concerto, con l’esibizione sulla terrazza di Duomo 21 a Milano, il 14 settembre. In quell’occasione, l’ex Oasis aveva cantato solo qualche brano del nuovo album. Ma i fan avranno modo di rifarsi a febbraio del 2018, quando Liam Gallagher tornerà in Italia per due concerti: il 26 febbraio al Fabrique di Milano e il 27 febbraio al Gran Teatro Geox di Padova. I biglietti saranno disponibili dal 19 ottobre per gli iscritti al MyLiveNation e dal 20 ottobre per tutti gli altri, attraverso il circuito Ticket One.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky