19 ottobre 2017

Elio e le Storie Tese addio: l'ultimo concerto il 19 dicembre

print-icon
Elio e le Storie Tese

L’annuncio ha lasciato di stucco non solo i fan, ma un po’ tutti gli appassionati di musica: Elio e le Storie Tese si sciolgono. La band, attiva da 37 anni, terrà un ultimo concerto a Milano il 19 dicembre. Il 20 ottobre uscirà il loro nuovo singolo.

Dopo 37 anni di musica irriverente, Elio e le Storie Tese si dicono addio. La storica band saluterà i fan con un concerto al Mediolanum Forum di Assago (MI) il 19 dicembre. Venerdì 20 ottobre, invece, uscirà il loro nuovo singolo, Licantropo vegano.

La notizia era già nell’aria da tempo

L’annuncio non capita certo come un fulmine a ciel sereno, già da tempo si vociferava di un possibile scioglimento della band, ma ora la notizia è ufficiale e sono gli stessi protagonisti a confermarlo, in una video intervista televisiva. «È importante capire quando dire basta e passare a qualcos’altro. Ci vuole l’intelligenza di capire di essere fuori dal tempo: youtuber, rapper, influencer, queste sono le persone che parlano ai giovani oggi» sono state le parole di Elio. Ma il gruppo non va via senza salutare: ai fan regalano un singolo inedito, Licantropo vegano, e un ultimo concerto, che chiamano “Concerto definitivo”: «Ci teniamo a salutare il nostro pubblico con una cerimonia di un certo livello. Inoltre, vogliamo lasciare un bel ricordo, di persone ancora giovani e scattanti». Licantropo vegano sarà disponibile da venerdì 20 ottobre sulle principali piattaforme streaming e in digital download. Dal 31 ottobre sarà possibile acquistare su musicfirst.it il 45 giri esclusivo del brano, che, a questo punto, diventa un cimelio da collezione. Nel 2017, Elio e le Storie Tese sono stati per la prima volta in giro per l’Europa, per 12 concerti completamente sold out in città come Parigi, Madrid, Londra, Amsterdam, Budapest o Berlino.

Musica leggera d’autore

Elio e le Storie Tese è un gruppo fondato da Stefano Belisari nel 1979. Il nome fu scelto dallo stesso frontman che, dopo essersi rinominato Elio, aggiunse “le storie tese” da un brano degli Skiantos. In tutto, la band ha registrato dieci album in studio, l’ultimo dei quali è Figatta De Blanc, del 2016. La loro popolarità è aumentata negli anni Novanta, grazie a canzoni come “Cara ti amo”, “Pippero”, “Servi della gleba”. Nel 1996 partecipano al Festival di Sanremo con “La terra dei cachi”, facendoli conoscere anche al pubblico della tv generalista. Sono poi tornati a Sanremo nel 2013, con “La canzone mononota”, con cui hanno dato conferma di essere dei validissimi compositori e musicisti. La loro musica non è mai stata banale, i testi demenziali sono sempre stati accompagnati da ritmi molto complessi, spaziando tra i generi: Elio e le Storie Tese hanno fatto canzoni pop, rock, jazz, metal, punk, persino liriche. Agli storici componenti della band, Elio, Rocco Tanica, Faso, Cesareo e Meyer, si sono aggiunti nel tempo i tastieristi Antonello Jantoman Aguzzi e Vittorio Cosma e la cantante Paola Folli. Lo storico sassofonista del gruppo, Paolo Panigada, in arte Feiez, è morto nel 1998, durante un concerto. A lui, Elio dedica un dolce ricordo: «Il giorno più triste è stato quando è morto Feiez, che è morto sul palco insieme a noi: una cosa terribile ma allo stesso tempo fantastica, perché muori mentre fai la cosa che ti piace più al mondo». Attualmente, Elio è tra i protagonisti di StraFactor, nelle vesti di giudice, insieme a Jake La Furia e Drusilla Foer. Intanto, noi speriamo che la notizia dell’addio sia solo uno degli scherzi più riusciti di sempre. 

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky