19 dicembre 2017

X Factor 2017: i brani dell'EP dei Maneskin

print-icon

Dopo la Finale di X Factor 2017 le luci si sono spente sul talent ma rimangono accese sui protagonisti: i Maneskin sono pronti a conquistare il mondo, a partire dal loro EP, dove sono presenti due loro inediti.

Nell’EP dei Maneskin sono presenti sette canzoni che rappresentano in pieno la carta d’identità del gruppo più rock e stravagante di X Factor 2017. Ci sono ben due inediti, innanzitutto, più altri brani che hanno segnato il loro cammino nel talent.

L’EP dei Maneskin: originalità al quadrato

Seguite, seguite i Maneskin ora: questo è il loro momento! Nell’EP lanciato sul panorama discografico subito dopo la Finale di X Factor 2017 troverete il loro identikit, anche se, conoscendoli, nel prossimo futuro ci riserveranno delle sorprese incredibili. Come ha detto Levante durante l’ultimo Live, i Maneskin sono sempre stati loro stessi e sono assolutamente credibili proprio per questo: il loro habitat naturale, parole di Fedez, è quello del Forum di Assago, ed è stato chiaro visto come si sono mangiati con nonchalance un palco che a molti artisti affermati mette paura. Ma loro hanno la giovinezza, la naturalezza e la sfrontatezza giusta per non farsi spaventare da niente e da nessuno e continuano sulla loro linea: alla faccia del “chiaro di luna”, la loro luminosa tenebrosità è più da eclisse totale. Una cosa sconvolgente. I brani contenuti nell’EP? Intanto, il titolo del mini album è “Chosen”, ovvero l’inedito che hanno presentato in sede di Audizioni, convincendo giudici e pubblico sin dall’inizio. Quella cifra a metà tra sicurezza e arroganza? A Manuel Agnelli piace, piace tantissimo, ma dobbiamo dire che ha saputo domare questi giovanissimi ragazzi romani, i “coatti di X Factor” come vogliono farsi chiamare loro, in maniera perfetta, dando loro i giusti “limiti”, quelli che darebbe un padre ai suoi figli per evitare che si facciano male – in questo caso “bruciarsi” troppo velocemente in un mondo che non ammette errori – e allo stesso tempo lasciandoli liberi di sperimentare. “È proprio il nostro giudice” ha detto Damiano durante una delle prove, guardando Manuel che faceva roteare il microfono per insegnargli una “mossa da vero divo rocker”: ovviamente, il leader dei Maneskin l’ha eseguita alla perfezione on stage. Se abbiamo parlato di “Chosen”, però, non possiamo fare a meno di citare anche l’altro inedito dei quattro ragazzi romani, che su YouTube ha fatto il boom di visualizzazioni: si intitola “Recovery”.

I Maneskin sconvolgono e affascinano con i loro video

Esattamente come per il videoclip di “Chosen”, anche quello dell’altro inedito presente nel loro EP, “Recovery”, è assolutamente sconvolgente, visto che, anche in questo caso, ci sono contenuti piuttosto hot. Damiano esce completamente nudo da una vasca, celato ai nostri occhi soltanto da un velo di schiuma posizionato al posto giusto nel momento giusto: i fan sono totalmente in delirio. I Maneskin sono proprio così, rendono qualsiasi cosa scoppiettante, sconvolgente, stravagante e, ovviamente, originale: tutti aggettivi che si possono affibbiare agli altri brani presenti nel mini album, ovvero la loro personalissima versione di “Beggin'”, di “Somebody Told Me” e di “Let’s Get It Started”. Qualche parola in più sulla cover di Ed Sheeran dobbiamo dirla: agli Home Visit, Manuel ha messo alla prova i Maneskin su un brano totalmente lontano da loro, “You Need Me, I Don’t Need You”, ma i ragazzi non cedono nemmeno su questo. E sull’italiano? Damiano è espressivo e graffiante proprio come in inglese e lo dimostra su “Vengo dalla Luna”, dove si scatena e conquista con i suoi compagni la sua sedia ai Bootcamp. L’EP è completo di tutto il loro talento sconvolgente: che cosa ci riserveranno in futuro? Chi li ama, li segua.

gif

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky