09 gennaio 2009

Harry Potter per tutti

print-icon
har

Harry Potter e il principe mezzosangue

Sembra strano ma gli ultimi due film negli USA erano vietati ai minori di 14 anni. Il principe mezzosangue invece torna visibile per tutti.

Forse qualcuno lo troverà curioso, essendo uno dei personaggi per ragazzi più amati e seguiti di sempre. Ma gli ultimi due film della saga di Harry Potter, ovvero Il Calice di Fuoco e L'ordine della Fenice, negli USA erano usciti con il divieto PG-13. Il sistema di censura americano è diverso da quello italiano, che distingue solo tra film vietati ai minori di 18 e di 14. Negli Stati Uniti è una commissione nominata dalle stesse major a stabilire i divieti, che vanno dal G (per tutti) al NC-17, ovvero vietato ai minori di 17 anni. In mezzo, tra tante sigle, anche il PG-13, che vieta ai minori di 13 di vedere il film se non sono accompagnati da un adulto. Un limite questo, che non ha certo fermato il successo di Harry Potter. Anzi.

Ora però, la Mpaa, l'ente che stabilisce i divieti, ha deciso di far uscire Harry Potter e il principe mezzosangue, il sesto capitolo della saga, con il divieto PG. Un divieto molto blando, che invita semplicente i genitori ad informarsi sui contenuti del film che i loro figli vanno a vedere. In pratica non un divieto ma un semplice consiglio di buon senso (che vale al di là delle indicazioni della Mpaa). La cosa è quantomeno curiosa visto che, come chiunque abbia letto il libro sa, Il principe mezzosangue è particolarmente cupo e violento. Forse, più che indicare un'insospettabile leggerezza del film, questa apertura della Mpaa testimonia un'inalzamento degli standard etici a Hollywood e dintorni.

Harry Potter e il principe mezzosangue uscirà in contemporanea mondiale (Italia e USA compresi) il prossimo 17 luglio.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky