29 dicembre 2017

Demi Moore, sua figlia dedica la foto hot "a chi la riteneva brutta"

print-icon
Tallulah Belle Willis

Tallulah Willis, figlia di Demi Moore e Bruce Willis, si è presa una bella rivincita su chi la attaccava in passato per il proprio aspetto fisico. La ragazza ha pubblicato una foto in bikini sul suo account Instagram, dedicandola proprio a chi la riteneva brutta.

Quando sei la figlia di due sex symbol di Hollywood non è facile accettare i cambiamenti del proprio corpo, tipici dell’adolescenza. Ne sa qualcosa Tallulah Belle Willis, figlia di Demi Moore e Bruce Willis, che ha sofferto molti problemi legati al proprio aspetto fisico quando era poco più che una ragazzina.

Il messaggio per gli haters su Instagram

In vacanza con le sorelle maggiori Rumer, di 29 anni, e Scott Larue, di 26, la 23enne figlia più piccola di Demi Moore ha pubblicato su Instagram una foto in cui è ritratta con un bikini rosso mentre fa il bagno in un fiume dagli argini innevati, mostrando un fisico longilineo e sexy. Ma fin qui tutto regolare, tutte le ragazze della sua età non hanno problemi a mostrarsi in costume da bagno, ma quello che colpisce del post di Tallulah è la didascalia, che ha il tono di una sfida: «Dedicato a tutti quelli che mi chiamavano brutta quando avevo 13 anni». La ragazza, infatti, è stata vittima di bullismo quando era in età pre-adolescente, proprio a causa di alcuni problemi legati al suo aspetto fisico. In tanti si chiedevano come potesse essere possibile che due attori dal fascino di Demi Moore e Bruce Willis avessero generato una ragazzina dall’aspetto così orribile. Nella foto pubblicata sul suo profilo Instagram, quello che si vede è una ragazza magra e splendida, che non sfigura affatto accanto alle sorelle, ritratte con lei in tante altre foto. Le tre giovani donne hanno seguito le orme dei genitori e sono sia attrici che cantanti, con molto successo negli Stati Uniti.

L’incoraggiamento dei follower per Tallulah

Il post della bella Tallulah ha, naturalmente, sollevato un polverone, visto che la ragazza non le ha mandate a dire. La giovane figlia di Demi Moore ha combattuto per anni con il suo corpo, soffrendo anche di dismorfofobia, una malattia psicologica molto seria che porta ad avere una visione distorta del proprio aspetto fisico. Se pensiamo che è lo stesso disturbo di cui soffre anche una donna che è considerata da tutti il simbolo della sensualità e della bellezza, Kim Kardashian, capiamo quanto può essere distorta la percezione che si ha del proprio aspetto. Dopo essere arrivata a pesare anche 43 chili e aver combattuto contro la dipendenza da alcol e droghe, Tallulah si è ripresa, guadagnando, insieme ai chili, anche l’autostima e il rispetto per il proprio corpo. E, dal momento in cui ha preso coscienza del fatto che in lei non c’era niente di sbagliato, la ragazza ha voluto gridarlo al mondo. I follower hanno apprezzato molto il messaggio e la foto ha raggiunto nel giro di poche ore oltre 22mila like e numerosi commenti positivi, in cui la giovane figlia di Demi Moore è stata difesa dalle accuse che le erano state rivolte negli anni scorsi. La foto di Tallulah Willis ha contribuito a dare speranza e coraggio anche a tutti coloro che in passato sono stati vittima di bullismo o che ancora combattono con problemi legati ai disturbi alimentari.

dedicated to everyone who called me ugly at 13 ☺️

Un post condiviso da tallulah (Youthful Slimelord) (@buuski) in data:

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky