Caricamento in corso...
23 settembre 2010

Rosita Celentano, il volto fashion della moda

print-icon
ros

Rosita Celentano

Sarà lei ad accompagnarci su Sky Uno dietro le quinte della settimana milanese della moda: interviste, curiosità, backstage e tanti consigli per un inverno...elegante. LEGGI l'INTERVISTA

di Fabrizio Basso

Ha il volto di Rosita Celentano la settimana della moda su Sky Uno L’appuntamento con Milano Fashion week è su Sky Uno giovedì 23 settembre 2010 e sabato 25 alle 21 e domenica 26 alle 22. Per i bulimici del fashion o per chi vuole fare un ripasso o per chi qualche servizio l'ha perso, lunedì 27 dalle 17.40 scatta la maratona con le tre puntate in rapida successione.

Rosita Celentano, quale è stata la sua prima impressione girovagando nei backstage delle sfilate?

Ho capito che non ci si improvvisa stilisti. Il vero stlista sa anche cucire un bottone e ha percorso tutta la filiera.
La passione è determinante.
Certo ma la cosa che mi ha stupito è che viene premiato il merito. Ci sono ancora professioni dove la meritocrazia vince.
Ha già incontrato qualche stilista?
Anna Molinari. La adoro. E' solare come i vestiti che disegna e i colori che usa. Ogni collezione è la proiezione dello stilista.
Altri?
Giusy Ferré.
Più che uno stilista un mito.
Un mito che dice sempre quello che pensa. In modo garbato ma deciso.
Dopo anni di India e Cina si torna prepotentemente al made in Italy.
Spero che sia un ritorno importante, convinto e vincente.
Ha visto il film su Valentino?
Mi è piaciuto tantissimo. Lui è autoironico senza saperlo oppure ha realizzato da poco la sua sottile vena autoironica. Nel film capisci dove sta il genio. Lui è uno di quelli che sa fare tutto.
C'è a suo avviso una nuova generazione di stilisti, diciamo under 30, in arrivo?
Mi auguro di si ma stiamo attraversando un periodo storico che condiziona i ricambi. Si pensa subito al guadagno e si trascura l'aspetto creativo.
Esiste un nuovo Valentino?
Non lo so, ma se c'è speriamo di riconoscerlo. E' difficile emergere un po' in tutti i settori.
Ci dia qualche consiglio di stile per l'inverno imminente.
Intanto aboliamo i jeans a bracarella: quando vedo i ragazzini con la mutanda fuori andrei io a tirargli su i pantaloni. Mi dà un senso di fastidio e lo ritengo un sintomo di insicurezza.
Quali consigli per una adolescente?
Deve essere carina e femminile. Oggi si chiamano leggins ai mie tempi fuseaux ma sono ottimi lo stesso. Se poi vado a passeggiare al parco o porto a zonzo i cani calzo All Star. Ma anche una gonna semplice al ginocchio. Poi nel guardaroba dovrebbero esserci le magliette di Betty Boop che adoro e ne ho tantissime, Se la serata è un po' più elegante una camicetta e poi lo stivale o una scarpa col tacco. Ferma restando la gonna al ginocchio.
Il suo decennio preferito?
Gli anni Settanta con i jeans a vita bassa e un po' scampanati. Ma niente felpe, quelle le odio. E dire che sono freddolosa.
Come si scalda?
Con maglie di cachemire. Ma non per snobbismo ma bensì perché sono allergica alla lana, mi riempio di bolle.
E il cappello?
Fantastico. Con i capelli che spuntano davanti.

Guida TV: guarda quando va in onda Milano Fashion Week

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky