Caricamento in corso...
06 luglio 2011

Cattelan: "Farò il vigile di Simona e Morgan"

print-icon
04_

Alessandro Cattelan, conduttore della quinta edizione di X Factor in onda in autunno su Sky Uno

Il prossimo conduttore della quinta edizione di X Factor parla per la prima volta del programma in partenza a novembre su Sky Uno. Guarda il VIDEO

Sfoglia l'albun fotografico di X Factor
X Factor: iscriviti al casting

Appuntamento a Milano in piazza Castello dal 5 all'8 luglio
Scatena la tua voglia di cantare

X Factor arriva su Sky, cambia conduttore e recupera i due volti che l'hanno tenuto a battesimo: ovvero Simona Ventura e Morgan. Con loro s'attende la designazione di altri due giudici affinché il quadro dei timonieri delle quattro categorie (under 25 uomini, under 25 donne, over 25 e gruppi) sia pronto per la fase finale delle selezioni.

Un momento che, come ha raccontato il conduttore del "nuovo" X Factor, Alessandro Cattelan, rappresenta una novità della prossima edizione: anziché esibirsi a cappella in una stanza chiusa di fronte ai giudici, gli aspiranti concorrenti saggeranno subito il palco, chiamati a una performance in teatro, su base musicale e davanti a un pubblico. Intanto, la scrematura dei candidati è già iniziata: la prima giornata di selezioni si è chiusa a Milano (dove si andrà avanti fino a venerdì 8 luglio in piazza del Cannone) con 1.500 provini tenuti da autori del programma, addetti ai lavori e discografici di diverse case; a oggi, sono già arrivate a quasi 11mila le richieste di partecipazione. Si tratta di un percorso di avvicinamento allo show vero e proprio che verrà ripercorso a ottobre su Sky Uno: per quattro puntate, Cattelan racconterà il viaggio in Italia per scovare i 12 protagonisti di X Factor che comincerà ufficialmente a novembre con la nota formula del format inglese.

"Sono molto contento di iniziare questa nuova avventura - ha detto il giovane conduttore - Morgan in giuria può dare una linfa indescrivibile, mentre Simona mi dà un senso di sicurezza: vedendola capisco che c'è sempre qualcosa da imparare". Cattelan non teme il confronto con il predecessore, Francesco Facchinetti: "Io e lui - ha spiegato - siamo molto diversi. Francesco ha una grande energia, io un profilo un po' più british. Spero di portare la mia conoscenza musicale, il mio passato è sempre stato legato alla musica".

Sul fronte del quarto giudice, il conduttore ammette di desiderare "qualcuno di respiro internazionale che abbia venduto copie anche fuori dall'Italia. Non deve essere per forza un cantante". Cattelan dovrà tenere le redini non soltanto di uno show televisivo (a lui anche la responsabilità del day time), ma pure destreggiarsi tra le personalità e le esuberanze dei giudici che, visti i nomi di Morgan e Ventura, non dovrebbero mancare: "la libertà di Morgan - è stato il commento - è un valore aggiunto, ma il conduttore serve a fare un po' da vigile urbano. La prerogativa del conduttore di X Factor poi è proprio quella di tenere un po' a guinzaglio i giudici che si sentono in sfida, ci mettono la faccia e magari si infervorano. Io cerco sempre di usare l'ironia per smorzare qualsiasi cosa". Confermato anche l'apporto degli ospiti. Cattelan conferma che si sta già lavorando per contattare i papabili e qualche piccoli desiderio al proposito lo esprime: "sarebbe un onore riavere Francesco De Gregori, come pure un'intervista che credo vorrebbe fare chiunque sarebbe ai Take That. A me però, personalmente, piacerebbe avere Fabri Fibra".

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky