08 giugno 2017

Angelina Jolie: viaggio in Etiopia per festeggiare Zahara

print-icon
Angelina Jolie: viaggio in Etiopia per festeggiare Zahara

Angelina Jolie sta pianificando un viaggio in Etiopia per celebrare l’anniversario di adozione della sua splendida figlia Zahara Marley Jolie-Pitt.

La delicatezza e la sensibilità con cui Angelina Jolie dimostra di tenere alle origini dei suoi figli adottati riesce, ogni giorno, a commuoverci un pochino. In occasione dell’anniversario dell’adozione di Zahara, 12 anni, la bella attrice pianifica un viaggio in Etiopia per avvicinarla alla sua cultura e alle sue tradizioni.

Angelina Jolie, mamma da Oscar

Angelina Jolie sta preparando i bagagli per se stessa e per i suoi sei figli. La destinazione? È una meta magica situata nel cuore dell’Africa, della Sua Africa, quella che l’ha stregata e l’ha cambiata per sempre. Per celebrare l’anniversario di adozione di Zahara, splendida ragazza di ormai 12 anni, Angelina Jolie ha deciso di organizzare un viaggio in Etiopia. Zahara è una splendida fanciulla (ormai, una donnina) dalla pelle d’ebano e i capelli scuri. Il suo sorriso è dolcissimo, e si vede da come guarda la sua mamma che anche per lei – così come per Angelina –, tra le due è stato amore a prima vista. Correva l’anno 2005. Era un caldissimo 6 giugno quando le pratiche per l’adozione vennero finalmente ultimate. Angelina Jolie e Brad Pitt volarono, letteralmente e figurativamente, a prendere la loro splendida bambina Zahara fino alla lontanissima Etiopia.

“Angelina sta pianificando per il prossimo mese un viaggio in Etiopia per celebrare l’adozione di Zahara. È la prima volta che la bambina torna nella sua terra da quando è stata adottata. Per la Jolie è fondamentale che i suoi figli rimangano in contatto con le tradizioni della loro terra d’appartenenza. E poi porterà con sé anche tutti gli altri, quindi sarà per tutti un viaggio emozionante e divertente,” ha dichiarato una fonte vicina a HollywoodLife. La splendida attrice, reduce dal divorzio da Brad Pitt che lei stessa ha voluto, sta concentrando i suoi sforzi sulla sua adorata prole. Il suo desiderio più grande? Vederli felici e realizzati, e stare accanto a loro esattamente come Marcheline Bertrand ha fatto con lei.

Il colpo di fulmine per Zahara, ad Addis Abeba in Etiopia

Zahara Marley Jolie-Pitt è molto fortunata. Angelina Jolie si è pazzamente innamorata di questa bambina di sei anni con i grandi occhi scuri, e l’ha portata via dall’orfanotrofio di Addis Abeba proprio nel 2005, quando lei aveva 6 anni. Secondo le fonti dell’adozione, l’attrice era convinta che Zahara fosse un’orfana dell’AIDS, come aveva dichiarato la nonna. Qualche anno dopo la notizia dell’adozione, però, la madre biologica di Zahara venne a galla e rilasciò un’intervista in cui spiegò che fu costretta a lasciarla in una struttura quando la piccola si ammalò gravemente. Al momento dell’adozione, Brad e Angelina non erano ancora sposati, ma facevano coppia fissa. Quando l’attore ha espresso il desiderio di adottare i bambini, che inizialmente si trovavano tutti sotto la custodia della mamma, il loro cognome cambiò in Jolie-Pitt.

Sin dai tempi di “Lara Croft: Tomb Raider”, Angelina Jolie ha aperto gli occhi sul terzo mondo, attivandosi in prima persona per contribuire ad alleviare le sofferenze di chi è stato meno fortunato di lei. Nel 2015, l’attrice ha aperto il Zahara Children’s Center, un centro per accogliere, curare ed educare i bambini che soffrono di HIV e di tubercolosi. La struttura sorge a Sebeta, in Etiopia, ed è solo una delle moltissime attività – gestite dalla Global Health Committee – che Angelina Jolie ha finanziato in Africa.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky