Caricamento in corso...
01 settembre 2017

Festivaletteratura, camminare lungo quell'Atlante tra Brescia e Mantova

print-icon
Atl

Il Festivaletteratura di Mantova si lancia con il progetto Atlante in un’avventura editoriale mai tentata prima: la redazione collettiva e on the road di una mappa turistica del territorio che distesa tra Brescia e Mantova attraverso Rezzato, Desenzano, Solferino, Cavriana, Volta Mantovana e Goito

"Nel passato erano gli esploratori a disegnare le carte geografiche: le mappe erano l’obiettivo dei loro viaggi. Attraversavano oceani e foreste per tracciare rotte sconosciute, correggere errori, fornire dettagli e informazioni utili a pellegrini e commercianti. La cartografia era un lavoro corale, la conoscenza che si aveva del mondo era la somma delle esperienze di generazioni intere di esploratori. Oggi, nell’era di Google Maps, il mondo pare non avere più segreti. La cartografia è questione di dati e satelliti, e lo spazio fisico è a portata di click, persino le località più remote. Ci sarebbe da chiedersi, ha ancora senso provare a mappare il territorio in base a un’esperienza puramente soggettiva e imprecisa, fatta di chilometri a piedi e un taccuino?". Luigi Farrauto, curatore del progetto Atlante.

Il Festivaletteratura di Mantova si lancia con il progetto Atlante in un’avventura editoriale mai tentata prima: la redazione collettiva e on the road di una mappa turistica del territorio che si distende tra Brescia e Mantova, sul percorso che passa per Rezzato, Desenzano, Solferino, Cavriana, Volta Mantovana e Goito. L’obiettivo è di offrire uno strumento di esplorazione decisamente inusuale, compilato sul campo da tutti coloro che prenderanno parte a questo viaggio cartografico, compiuto rigorosamente a piedi, che intende esplorare in profondità e con il giusto tempo questo scorcio di Lombardia posto tra colli, laghi e pianura, forse ancora non conosciuto come meriterebbe.

In un viaggio in quattro tappe (la partenza è prevista da Brescia domenica 3 settembre, l'arrivo a Mantova mercoledì 6), i partecipanti, guidati da Luigi Farrauto e Andrea Novali, map designers e incalliti viaggiatori, avranno il compito di segnare sulle mappe mute inserite in uno speciale taccuino impressioni, appunti, immagini, notizie relative ai punti di attrazione che incontreranno tra pianura, fiumi e colline, grazie anche alle segnalazioni pervenute sul sito di Festivaletteratura durante l’estate. Piccoli tesori artistici, oasi naturali, ma anche botteghe, storie e personaggi notevoli andranno a comporre una guida della Lombardia profonda proposta sotto forma di installazione alla Tenda dei Libri di piazza Sordello per tutta la durata del Festival (da mercoledì 6 a domenica 10 settembre).

Chiuse le iscrizioni da qualche giorno per esaurimento dei posti disponibili, la comitiva di partecipanti, guidati dai map designers Luigi Farrauto e Andrea Novali, sarà formata da 23 persone. I partecipanti, di età comprese tra i 20 e i 60 anni, arriveranno da tutta Italia (dalla Lombardia, certo, ma anche dalla Toscana, dall’Emilia Romagna, dal Piemonte, dal Veneto e persino dalla Sicilia). Ma non solo: a camminare da Brescia a Mantova, attraversando la zona del Lago di Garda, le colline Moreniche e il Parco del Mincio, ci saranno anche due partecipanti arrivati apposta dal Messico.

Se le iscrizioni per partecipare alla quattro giorni a piedi sono ormai chiuse, rimane aperta ancora per qualche giorno la possibilità di dare il proprio contributo alla costruzione della mappa e del percorso. Attraverso un apposito form attivo sul sito festivaletteratura.it/atlante è possibile infatti segnalare ai curatori di Atlante tutti i luoghi imperdibili presenti sul percorso Brescia - Mantova o nelle immediate vicinanze che – nell’opinione di chi ce li segnalerà - devono assolutamente entrare in questa guida collettiva. Insieme alle indicazioni su memorie storiche, opere d’arte, oasi naturalistiche, vedute panoramiche, corti rurali, case private, botteghe, fabbriche, atélier di artisti, saranno particolarmente preziose le indicazioni sulle bellezze sconosciute e i posti segreti che solo chi vive nei luoghi attraversati dal percorso conosce. Saranno queste annotazioni sulla mappa online del percorso a guidare il cammino (e il lavoro) dei "cartografi" di Atlante.

Va ricordato che Atlante è un progetto realizzato in collaborazione con Explora, DMO di Regione Lombardia e del sistema camerale lombardo, che attraverso il brand inLombardia promuove la destinazione sui mercati turistici nazionali e internazionali: "La nostra partecipazione a questa edizione del Festivaletteratura è segno del grande lavoro che Regione Lombardia sta mettendo in campo per rafforzare il legame tra turismo e cultura. Un investimento strategico, integrato e senza precedenti per l'impegno economico, su cui stiamo puntando con successo per aumentare l’attrattività delle nostre capitali d’arte in un momento di grande crescita per il turismo Made in Lombardia". Questo il commento dell’Assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia Mauro Parolini in relazione alla partnership con Festivaletteratura.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky