Caricamento in corso...

Ed Sheeran

Biografia

Tutto su Ed Sheeran

Edward Christopher Sheeran, in arte Ed Sheeran, è nato nella cittadina britannica di Halifax il 17 febbraio 1991. Suo padre, John, è un curatore d'arte mentre sua madre, Imogen, è una designer di gioielli. Fin da piccolo, perciò, Ed ha respirato l’aria della creatività. Questo ambiente ha influenzato anche il fratello maggiore, Matthew, il quale oggi  compone musica classica. Uno dei primi regali che ricevette fu una chitarra, strumento che il piccolo Ed imparò presto a suonare. Stando a quanto dichiarato dal cantante al Zane Lowe Show, la sua infanzia è stata segnata soprattutto dai frequenti viaggi a Londra insieme ai genitori, dall’educazione cattolica ricevuta dai nonni irlandesi e da un concerto con Damien Rice a cui ha partecipato a soli 11 anni.

 

Carriera           

Il cantautore britannico ha raggiunto la fama internazionale con il suo album “+”, che è stato certificato sei volte disco di platino nel Regno Unito. Il suo quarto album, X, è riuscito nell’impresa di superare il successo del predecessore, debuttando direttamente al primo posto della Billboard 200 negli Stati Uniti. Sheeran ha iniziato a registrare nel 2005, pubblicando i suoi primi due album che, però, sono rimasti conosciuti solamente ad un pubblico di nicchia. Nel 2008, decide di trasferirsi a Londra per suonare all’interno di vari locali. Grazie a questa attività gli sono arrivate molte richieste di collaborazione da parte di cantanti come Just Jack o Exampleche che hanno proposto a Ed di andare in tour con loro. In seguito, l’artista decide di ripetere l’esperienza di suonare giorno per giorno nei locali e, così, acquista un biglietto solo andata per Los Angeles e si fa notare da Jamie Foxx, che lo invita a registrare in California. Per tutto il 2010, Sheeran continua a vedere crescere le visualizzazioni dei suoi singoli su YouTube mentre la fan-base si estende, anche grazie alle buone referenze di certa stampa, come il quotidiano britannico The Independent. Durante la sua permanenza in California, Sheeran organizza uno spettacolo gratuito per i fan che accorrono talmente numerosi da rendere necessaria la triplicazione della data unica, inizialmente prevista. Nel 2011 Sheeran si esibisce nel programma televisivo musicale Later... with Jools Holland, nel corso del quale esegue l’inedito The A-Team, primo estratto dell’album “+”. La sua popolarità lo porta, addirittura, a conquistare la possibilità di esibirsi durante lo spettacolo in onore del giubileo di diamante della Regina Elisabetta II. Inoltre, comincia una serie di collaborazioni, come quella con gli One Direction, mentre nel 2014 fa uscire Sing, primo estratto del popolarissimo album X.

 

Curiosità

Il cantautore classe 1991, dopo lo strepitoso successo dell’ultimo album, X, è concentrato su un nuovo sforzo discografico. Nel dicembre 2015, durante un concerto in Australia, ha annunciato l’imminente uscita del nuovo lavoro, atteso da molti fan. Nel frattempo, però, si è preso una pausa dalla musica dedicandosi ad opere di beneficienza. Insieme ad artisti del calibro di Hugh Laurie e Jeremy Irons, infatti, ha deciso di donare alcuni suoi abiti in favore di un’asta di beneficenza organizzata da Turn2us. L’associazione ha lanciato la campagna “No Cold Holmes” per accendere i riflettori sulle milioni di persone che, in Gran Bretagna, non riescono a riscaldare le loro case per mancanza di soldi. La donazione di vestiti “di marca” contribuisce a far salire l’asticella della raccolta fondi. Così, l’artista di Halifax ha deciso di mettere in gioco una giacca firmata O’Neill.

Prima della conduzione degli MTV Awards nell’ottobre 2015, in un’intervista rilasciata alla stampa italiana, Ed Sheeran ha rivelato alcuni aspetti particolari della sua vita. Innanzitutto ha parlato del complesso dei capelli rossi che lo affliggeva molto da bambino. A quanto pare, in Inghilterra i capelli rossi non sono apprezzati, ma Ed, crescendo, ha capito che il colore della capigliatura non è poi un problema così serio. Inoltre, ha rivelato di aver fatto uso di marijuana, ma racconta anche di aver presto abbandonato quella sostanza perché rallentava tutti suoi pensieri e le sue azioni impedendogli di trovare la giusta concentrazione per scrivere e per suonare. Se c’è una passione, però, che Ed non ha mai abbandonato è quella per i tatuaggi: sul suo corpo se ne contano più di cento, molti dei quali perlomeno bizzarri. Si passa da una bottiglia di ketchup ad un frammento del dipinto La notte stellata di Van Gogh. Un altro interesse del cantautore britannico è quello per le serie televisive, in particolare Game of Thrones, e per la saga del maghetto di Hogwarts. Non è un caso, quindi, la partecipazione dell’attore Rupert Grint (Ron Weasley) nel videoclip Lego House. Quanto ai suoi idoli musicali, quelli che cita più spesso sono Stevie Wonder e Eminem. La prima volta che ha imbracciato una chitarra, però, è stato per provare gli accordi di Layla di Eric Clapton.

 

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky