Caricamento in corso...

Justin Bieber

Biografia

Tutto su Justin Bieber

Justin Bieber è nato nel marzo del 1994 nella provincia canadese dell’Ontario ed è cresciuto soltanto con la madre che era rimasta incinta del piccolo Justin a soli diciotto anni. Nonostante questo, Bieber ha mantenuto buoni rapporti anche con il padre Jeremy che, anzi, si è rivelato il primo sostenitore della carriera artistica del figlio. Le radici di Bieber affondano nel vecchio continente, sia da parte paterna (Germania), che da parte materna (Francia). Dai successivi matrimoni dei genitori sono nati, per Justin Bieber, una sorellina, Jazmyn, ed un fratello, Jaxon. Durante la sua infanzia Bieber era molto appassionato al calcio, agli scacchi e soprattutto all’hockey, mentre l’amore per la musica e per il canto aleggiava nella sua vita senza uscir fuori in modo deciso. Crescendo, poi, ha imparato a suonare diversi strumenti musicali come il pianoforte, la batteria, la chitarra e la tromba. Nei primi mesi del 2007, all'età di dodici anni, si candidò ad un concorso locale di canto tenutosi nella cittadina di Stratford. In questo concorso si esibì con "So Sick" arrivando al secondo posto. In seguito, grazie all’aiuto di sua madre, iniziò a caricare video su YouTube in cui cantava canzoni di vari artisti e proprio grazie a questa attività Justin Bieber ha cominciato ad acquistare fama e notorietà.

 

Carriera

I video caricati sulla piattaforma di YouTube da Justin Bieber vengono scovati dal talent scout Scooter Braun che non perde tempo a contattare la madre del ragazzo. Justin guadagna, così, un provino ad Atlanta dove all’età di quindici anni firma un contratto discografico con la Island Records. Lo stesso anno esce il suo primo singolo, One Time, che l’anno dopo ottiene il disco di platino negli Stati Uniti. Poco dopo arriva il momento del primo EP, My World che ottiene identico successo e lo porta ad esibirsi in vari concerti dal vivo. Tra questi, una nota particolare merita la presenza di Bieber alla classica festa natalizia che si tiene ogni anno presso la Casa Bianca, nella quale il giovane cantante canadese esegue per il Presidente Barack Obama e per la first lady Michelle, Someday at Christmas di Stevie Wonder. Il grande successo, però, deve ancora arrivare e sarà conquistato soltanto l’anno dopo con il singolo Baby tratto dall’album My World 2.0. Successivamente, Bieber si dimostra anche un grande esperto di marketing. Si pensi all’esperimento dei #musicmondays: dal sette ottobre al nove dicembre 2013 Justin Bieber ha pubblicato ogni lunedì un nuovo singolo promozionale per il suo nuovo album per poi raccogliere tutti i singoli lanciati sui social in un album chiamato Journal contenete, oltre i dieci singoli promozionali, altri sei brani inediti. Non solo musica per il talento dell’Ontario che, sull’onda della popolarità, ha fatto uscire ben due film sulla sua vita: Justin Bieber: Never Say Never e Justin Bieber’s Believe.     

Curiosità

Curiosità

Justin Bieber ha finalmente commentato la recente diffusione di alcune foto che lo ritraggono completamente nudo. Il fatto è avvenuto quando alcuni paparazzi, probabilmente grazie ad un teleobiettivo, lo hanno fotografato senza veli sull'isola di Bora Bora, nella Polinesia Francese. Interpellato sull'argomento dalla rivista Access Hollywood, Bieber ha espresso grande irritazione per questa palese violazione della sua privacy. “La prima cosa che ho pensato è stata: ma come hanno potuto? Mi sento violato. Mi sembra di non poter uscire nudo se ho voglia di farlo. Dovresti sentirti a tuo agio nei tuoi spazi. Specialmente quando sei così lontano.”

Ma il cantante canadese non si è fermato a questo sfogo e, anzi, ha dato mandato al suo legale di denunciare tutti i siti che hanno pubblicato le foto del suo nudo. In primis, dunque, il New York Daily News che ha lanciato la bomba. Eppure, il giornale della Grande Mela sembra tranquillo più che mai rispetto al suo operato, tanto da lasciare sul sito le immagini censurate degli scatti senza veli. Nel frattempo, il nuovo album di Bieber sta per uscire e questo scandalo, di certo non voluto, ha raggiunto indubbiamente il risultato di incrementare l’attenzione mediatica nei confronti del giovane musicista.

Nel frattempo, Justin è impegnato anche con i servizi sociali, causa qualche guaio giudiziario e ovviamente anche questo è diventato oggetto di condivisione sui social. Lo scorso anno, infatti, il 21enne canadese venne condannato per vandalismo dopo aver letteralmente “bombardato di uova” la villa di un vicino di casa. Bieber, non nuovo a queste azioni, riuscì a patteggiare la pena cavandosela con 80.000 dollari di risarcimento danni, due anni di libertà vigilata, un programma per il controllo della rabbia e 5 ore di servizi sociali. Queste 5 ore sono state documentate dallo stesso Justin via Instagram attraverso la pubblicazione di alcuni video intitolati “work hard, play hard” in cui il giovane canadese è alle prese con il ritinteggiamento di un muro in un centro giovanile.

Anche se si ha vent’anni, il ricordo dei momenti più belli della nostra infanzia torna spesso in mente. Così sarà stato anche per la pop-star 21enne che ha pubblicato su Instagram una vecchia foto che lo ritrae in tenuta da hockey su ghiaccio, sua grande passione. L'immagine ha raggiunto in pochissime ore un milione di like e forse è riuscita a mettere da parte, per un attimo, le polemiche e gli scandali in cui Justin Bieber è stato coinvolto negli ultimi mesi. In realtà, però, è da tempo che il cantante canadese si imbatte in situazioni a dir poco imbarazzanti. Numerosissimi i procedimenti giudiziari a suo carico fin dal 2012: minacce, aggressioni, guida in stato di ebbrezza, vandalismo e, addirittura, una rapina. Inoltre l’uso smodato di marijuana è stato ammesso dallo stesso Justin Bieber che non sembra farsene un problema. Addirittura, alcune voci fanno trapelare che, durante un volo con il suo jet privato, i piloti avrebbero dovuto far uso di maschere ad ossigeno per evitare di respirare le esalazioni della sostanza. Insomma, a molti cittadini statunitensi la vita sregolata di Justin Bieber proprio non piace, tanto da meritare il lancio di una petizione online per chiedere direttamente alla Casa Bianca di espellere il ventunenne canadese dagli Usa e ritirargli il visto. Il motivo? Justin Bieber è un evidente esempio negativo per tutti i giovani americani.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky