Caricamento in corso...

Madonna

Biografia

Tutto su Madonna

Veronica Ciccone, in arte Madonna, vanta origini italiane. I nonni paterni, infatti, sono emigrati in America nel 1919 da un paesino in provincia de L’Aquila e dopo essersi stabiliti in Michigan crebbero in questo Stato i loro figli.
Uno di loro, Silvio detto Tony, il 16 agosto 1958 diventerà padre della futura cantante pop più famosa nel mondo. Nata nella città di Bay City, nel Michigan, Veronica è la terza di sei fratelli. Perde la madre, Madonna Louise, a soli cinque anni, portata via da un tumore al seno che risulterà letale.
Questo episodio segnò l’infanzia e l’adolescenza della piccola Veronica che, da una parte, crebbe con un forte senso di responsabilità nei confronti dei suoi fratelli ma dall’altra parte, si trovò privata di un punto di riferimento in grado di dettare regole e dare il buon esempio.
Durante gli anni del liceo Veronica era molto appassionata di sport e, oltre a praticare gli stessi, non disdegnava di esibirsi con il gruppo di cheerleader della scuola. Dopo il diploma, conseguito nel 1976, riesce ad ottenere una borsa di studio per la danza e si iscrive all'Università del Michigan, dove segue i corsi di balletto di Christopher Flynn. Fu proprio quest’ultimo a intuire l’enorme potenziale della giovane artista e ad incoraggiarla a proseguire nel mondo dello spettacolo.
Così, nonostante i successi scolastici e contro il volere paterno, Madonna decide di abbandonare l'università per recarsi a New York e tentare di diventare una ballerina professionista.
 

Carriera

Durante gli anni di New York conosce Dan Gilroy, con il quale nasce un vero e proprio sodalizio artistico, oltre che una storia d’amore, seppure breve. Comincia a lavorare ad alcuni brani per discoteca che ottengono un discreto successo tanto da venire programmati nel famoso locale newyorchese Danceteria dal DJ Mark Kamins. Proprio quest’ultimo, accortosi del talento della giovane artista, produrrà Everybody, primo singolo di Madonna.
Il successo di quel primo brano induce Madonna ed il suo team a perseguire nel mondo della dance e, dopo una serie di EP andati a buon fine, viene edito, nel 1983, l’album d'esordio “Madonna”. Il fenomeno pop statunitense si afferma poco dopo anche a livello internazionale, grazie a Like a virgin. Non solo il brano in sé e per sé, ma soprattutto l’immagine della cantante sensuale e spudoratamente ammiccante ha un forte impatto sul pubblico europeo degli anni ottanta. Seguono brani e videoclip che fanno di Madonna un fenomeno di costume, ben rappresentato dalla traccia Material girl. Le hit di quel periodo affrontano anche temi sociali come Papa don't preach (sul tema dell'aborto) o Live to tell (sull'abuso di minori).
Intanto prende piede anche il sogno della recitazione tra film trasgressivi e pellicole dal contenuto maggiormente impegnato, accanto a Woody Allen e Tom Hanks. La sua carriera di cantante, invece, subisce un’impennata grazie ai faraonici show dal vivo, in cui esibisce un'energia e delle qualità atletiche notevoli. Nel 1992 fonda una propria casa discografica, la Maverick, con la quale, qualche anno dopo, produce cantanti del calibro di Alanis Morisette.
Dopo aver spento le cinquanta candeline, la musica di Madonna subisce un restyling sostanziale nella sonorità e nelle melodie. Quello che non cambia? La spinta verso la trasgressività ostentata e il superamento di ogni limite.


News

La notizia di fine 2015 è stata la voce di un riavvicinamento tra Sean Penn e Madonna. I due hanno avuto una breve ma turbolenta storia d’amore in passato e hanno perfino recitato insieme nel film Shanghai Surprise prima di lasciarsi. L'attore è stato avvistato a più di un concerto della star del pop e i tabloid hanno cominciato a fare due più due.
La figlia dell’attore statunitense, Dylan Penn, ha smentito prontamente dichiarando che i due artisti sono semplicemente legati da una bella amicizia. Probabilmente è così ma, tra notizie di cene a lume di candela e messaggi di auguri scambiati vicendevolmente sui social, i fan fanno fatica a non credere alla versione del “ritorno di fiamma”.
Dall’altra parte, non si può dire che la bellezza di Madonna sia sfiorita. Anche se si avvicina ai sessant’anni, l’imprinting trasgressivo e audace rimane addosso alla cantante. Che siano “semplici” party tra amici o il tour europeo 2015/2016, Madonna richiama migliaia di fan portando sul palco un catalogo ben oliato di allusioni e doppi sensi, nemmeno tanto velati, ormai entrati a far parte del background della cantante pop tanto quanto acrobazie, effetti scenici e le canzoni più famose.


Curiosità

Il personaggio Madonna è caratterizzato da un ossessivo cambio look. Dalla bionda e sensuale ragazza americana alla mascolina performer di alcuni tour, il pubblico è spiazzato e non sa mai cosa aspettarsi dalle nuove apparizioni della star. A questo proposito Jean Baudrillard, sociologo francese di fama, ha detto: “È perpetuamente bardata, se non di cuoio o di metallo, del manierismo artificiale dell'esibizione. Ma, può farlo perché possiede un'identità solida, una fantastica capacità d'identificazione o per il fatto che non la possiede affatto? Certamente perchè non la possiede, ma l'essenziale è di saper sfruttare, come lei, questa fantastica assenza d'identità”.

Foto: Getty Images

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky