Caricamento in corso...

Romina Power

Biografia

Tutto su Romina Power

Infanzia, adolescenza e debutto

Romina Francesca Power nasce il 2 ottobre 1951 a Los Angeles, e tutta la sua vita sarà all’insegna della multinazionalità. Figlia di Tyrone Power e Linda Christian, due attori di Hollywood, trascorre i primissimi anni di vita negli USA, per poi trasferirsi in Messico presso la nonna materna, alla morte improvvisa e prematura del padre, avvenuta nel 1958 all’età di soli quarantaquattro anni. Questo fatto segnerà molto la vita della piccola Romina, che intanto a 9 anni approda in Italia con la madre, la sorella minore Taryn e il patrigno, sempre attore, Edmund Purdom. Tempo di finire l’ultimo anno delle scuole elementari, tuttavia, e si sposterà in Inghilterra con la madre. Il debutto nel mondo cinematografico avviene da giovanissima, all’età di soli 13 anni, cosa che la lancerà in un mondo vivace e turbinoso: conosce il panorama artistico di Londra, Los Angeles e Roma, partecipa a 14 film in quattro anni (compresi alcuni ruoli erotici come in Justin, ovvero le disavventure della virtù) ed arriva ad assumere regolarmente LSD.

L’incontro con Al Bano e la carriera musicale

Romina debutta in campo musicale nel 1966 per la casa discografica ARC, con il 45 giri in stile beat “Quando gli angeli cambiano le piume”, ma sarà l’incontro con il giovane Albano Carrisi (avvenuto sul set del film Nel sole, realizzato sulla scia del suo brano) a darle successo: nel 1969 infatti vince il Festivalbar sezione Disco Verde con Acqua di mare, canzone composta e accompagnata dallo stesso Albano, e uno dei maggiori successi della Power. Seguono anni densi di impegni musicali e partecipazioni: incide il suo primo album dal titolo “12 canzoni e una poesia” , con la canzone Armonia partecipa al Festivalbar 1970 e si classifica sesta in finale a Un disco per l’estate. Tornerà a questo concorso nel 1972 e nel ’74, rispettivamente con Nostalgia e E le comete si distesero nel blu, ottenendo buoni piazzamenti mentre viene eliminata dal Festival di Sanremo del 1976. Anche il secondo album, più cantautoriale, pubblicato nel 1974, incontra scarso successo: diversa la sorte del terzo album, in cui tra l’altro reinterpreta Here, There and Everywhere dei Beatles, ed in particolare della traccia principale Con un paio di Blue-jeans, che dà il titolo all’album e verrà tradotta in inglese nel 1979. Forse tra le più note canzoni di Romina Power è “Il ballo del qua qua”, canzone molto orecchiabile che venne apprezzata dal pubblico infantile, pur celando dietro il testo apparentemente spensierato, una arguta satira politica.

Matrimonio e successo di coppia

Il sodalizio artistico con il cantante pugliese Al Bano sfocia naturalmente nelle nozze, avvenute nel 1970: sarà un nuovo inizio per la vita e la carriera della Power. La coppia più famosa della musica italiana avrà infatti quattro figli negli anni successivi, Ylenia, Yari, Cristèl e Romina Jolanda. La loro vita familiare è stata stravolta dalla scomparsa della prima figlia, Ylenia, avvenuta a New Orleans nel 1994 avvolta per tanti anni nel mistero e di cui solo di recente si sono aperte delle tracce.  Artisticamente, invece, il duo formato con il marito le vale la partecipazione a due Eurovision contest a L’Aia e a Göteborg e nel 1984 la vittoria, finalmente, del Festival di Sanremo con il brano Ci sarà. Il successo, anche senza vittoria, si replica negli anni seguenti con un secondo posto nell’82 (l’intramontabile Felicità), due terzi posti nel ’87 e ’89 e un ottavo nel ’91. Un’interpretazione che fonde il suo talento attoriale e vocale è quella di Lucia in una parodia de I promessi sposi ad opera del Quartetto Cetra.

La separazione e il ritiro dalle scene

È il 1999 quando, con grande sgomento degli italiani, viene annunciata la separazione artistica di Al Bano e Romina Power. La scomparsa della figlia ha purtroppo segnato profondamente la coppia, che cinque anni dopo si arrende alle difficoltà e ammettere di fronte al mondo di non essere in grado di ricucire quello strappo. Da allora, Romina inizia a diminuire bruscamente le apparizioni in tv e come cantante, ma rimane nel mondo dell’arte e dello spettacolo tramite le sue opere pittoriche, i libri e diverse partecipazioni a trasmissioni televisive. Molto importante è il progetto che la porta a seguire le tracce del padre, Tyrone Power, per conoscere meglio quell’uomo che, scomparendo dalla sua vita a soli 44 anni, ha indubbiamente sconvolto la sua vita da bambina. Una ricerca condotta per venticinque anni, intervistando anche colleghi che condividevano con lui il mondo hollywoodiano, e che sfocia infine nel libro Cercando mio padre, pubblicato da Gremese nel ’98. Si mette alla prova anche come conduttrice, nei programmi “Per tutta la vita…?” e “Un ponte tra le stelle”, e pubblica un nuovo libro autobiografico, “Ti prendo per mano”, raccontando la difficile assistenza alla madre, affetta di tumore al colon, fino alla morte.

Signori e signore: Al Bano e Romina Power

A partire dal 2013, viene annunciato uno storico ricongiungimento (soltanto artistico) nella coppia che ha incarnato per anni in Italia l’ideale della felicità coniugale: dopo 16 anni, i due cantano nuovamente insieme in occasione di tre concerti organizzati in Russia, e in un tour apposito tra Canada e Stati Uniti, fino alla storica esibizione del 10 febbraio 2015, che a 24 anni di distanza, li vede di nuovo insieme sul palco dell’Ariston.

Foto: Getty Images

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky